Comune di Faedis

Ricercje svelte


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Tu ti cjatis chi: Comune di Faedis  > Turismo > Itinerari turistici > Giro del Comune

ITINERARI TURISTICI

Giro del Comune

Questo è il percorso del tradizionale Giro del Comune che viene svolto ogni anno in una delle domeniche di marzo.
Si parte dalla piazza di Faedis, m 170 s.l.m., per la chiesetta di San Rocco o per i Castelli, imboccando successivamente il sentiero che arriva a Porzûs, m 683 s.l.m..
Poco dopo il paese si può scegliere di passare per Clap, m 684 s.l.m., per poi ricongiungersi sul Monte Carnizza, m 981 s.l.m., oppure continuare a seguire il sentiero fino ad arrivare direttamente al monte.
Proseguendo si passa per il Monte Iauar, m 1005, per poi arrivare alle "famose" malghe di Porzûs, m 968 s.l.m., teatro del tragico evento avvenuto nel febbraio del 1945.
Dopo le malghe si prosegue per il Monte Spich, m 924 s.l.m., per poi scendere ed arrivare alla strada forestale che ci porterà alle Farcadizze (le Farcadizze sono una delle zone più belle del comune: si tratta di una vallata, situata poco sopra Canebola a cui si accede attraverso la Bocchetta di Sant'Antonio), dove si proseguirà fino al confine di stato nei cui pressi si imboccherà per un tratto il sentiero Italia (n° 744).
Dopo aver lasciato il sentiero Italia si continuerà per una serie di sentieri che, costeggiando la vetta del Monte Joanaz, m 1167 s.l.m., ci porterà al Rifugio omonimo, m 949 s.l.m., sotto il Monte Caludranza, m 974 s.l.m..
Passato il rifugio si proseguirà verso il Monte San Lorenzo, m 913 s.l.m., poco sopra Valle, da qui si si potrà scegliere se proseguire per Valle, m 678 s.l.m., o per Pedrosa, m 754 s.l.m..
Qualsiasi scelta si faccia, bisognerà poi prendere la strada comunale che porta a Costalunga, m 593 s.l.m..
Da qui si prenderà il sentiero che porta al Monte Forchiai, m 482 s.l.m., per poi scendere a Raschiacco, m 179 s.l.m..
Questo itinerario dà la possibilità di ammirare in pieno il panorama che offrono le montagne di Faedis, particolarmente suggestivo da Valle, Costalunga e Canebola.  

L'equipaggiamento necessario per affrontare questo percorso è molto semplice: basta un paio di scarponi oppure scarpe da trekking e in caso di mal tempo è consigliabile portare una giacca a vento o un K-way, a seconda delle stagioni.
La durata dell'escursione va dalle 9 alle 12 ore.