Comune di Faedis

Ricercje svelte


< vai al contenuto centrale




COSA SERVE

Per il rilascio della carta d'identità è necessario presentarsi di persona allo sportello dell'Anagrafe muniti di 3 fotografie formato tessera recenti, su sfondo chiaro e con il volto e gli occhi scoperti.

Il rilascio è immediato.

NOVITA' SUL RILASCIO AI MINORI

L'art. 10 del Decreto-legge 13 Maggio 2011, n.70 "Servizi ai cittadini" ha introdotto nuove disposizioni in materia di carte d'identità.

Alla luce delle nuove disposizioni, è soppresso il limite minimo di età per il rilascio della carta di identità, precedentemente fissato a 15 anni, ed è stabilita una validità temporale di tale documento diversa, a seconda dell'età del minore:

3 anni per i minori di 3 anni

5 anni nella fascia di età 3-18 anni

Ai fini del rilascio ai minori della carta d'identità valida per l'espatrio è necessario l'assenso dei genitori o di chi ne fa le veci, oltre che la dichiarazione di assenza di motivi ostativi all'espatrio, ai sensi dell'art. 1 del D.P.R. n. 649/1974.

In tali ipotesi, il Comune dovrà acquisire il suddetto assenso, che potrà anche essere trasmesso dagli interessati con le modalità di cui all'art. 38 comma 3 del D.P.R. 445/2000.

La carta d'identità, sia cartacea che elettronica, dovrà riportare la firma del titolare che abbia già compiuto 12 anni, analogamente al passaporto, fermo restando che tale firma sarà omessa in tutti i casi di impossibilità a sottoscrivere.

L'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio di minore di 14 anni è subordinato alla condizione che lo stesso viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci oppure, che venga menzionato -su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla Questura o autorità consolari- il nome della persona, dell'Ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato.

Si suggerisce di informare i genitori del minore o chi ne fa le veci di munirsi di documentazione idonea a comprovare la potestà sul minore (es. certificato nascita con paternità e maternità).

I minori di 12 anni sono esentati dall'obbligo di rilevamento delle impronte digitali.

Il D.P.C.M. del 25/03/2011 (tabella 1) ha prorogato al 31/12/2011 il termine di scadenza entro cui provvedere all'inserimento dell'impronta nella carta d'identità.

Le nuove disposizioni relative a rilascio e durata di validità del documento ai minori si applicano anche alle carte d'identità non valide per l'espatrio, rilasciate ai cittadini stranieri.

Si riporta di seguito il testo completo dell'articolo suddetto:

omissis........
b) all’articolo 3 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, sono apportate le seguenti modificazioni:
1) il primo comma è sostituito dal seguente:
"Il sindaco è tenuto a rilasciare alle persone aventi nel comune la residenza o la loro dimora una carta d’identità conforme al modello stabilito dal Ministero dell’interno.";
2) al secondo comma:
2.1) dopo il primo periodo, è inserito il seguente: "Per i minori di età inferiore a tre anni, la validità della carta d’identità è di tre anni; per i minori di età compresa fra tre e diciotto anni, la validità è di cinque anni.";
2.2) è aggiunto, in fine, il seguente periodo: "Sono esentate dall’obbligo di rilevamento delle impronte digitali i minori di età inferiore a dodici anni";
3)dopo il quarto comma è inserito il seguente:
"Per i minori di età inferiore agli anni quattordici, l’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla questura, o dalle autorità consolari in caso di rilascio all’estero, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.".